l prestito Delega dipendenti pubblici  è un’opportunità molto allettante per tutti coloro che lavorano presso enti statali e parastatali con un contratto a tempo indeterminato.

si tratta di un finanziamento molto simile alla cessione del quinto, garantita dalla presenza della busta paga, che permette di ottenere una somma di denaro anche molto elevata: il rimborso del finanziamento avviene mediante delle trattenute sulla retribuzione netta, in una percentuale maggiore rispetto alla cessione standard. in questa guida sintetica potrete scoprire tutti gli aspetti peculiari riguardanti il prestito delega a dipendenti pubblici, le modalità per richiederlo e le condizioni finanziarie che vengono applicate. la delega di pagamento è una soluzione di prestito pensata sia per i dipendenti pubblici che quelli privati, ma noi ci occuperemo solo dei primi in questa sede.

 cos’è il prestito delega e come si rimborsa  come abbiamo accennato, il prestito delega a dipendenti pubblici presenta caratteristiche molto simili alla cessione del quinto. il lavoratore dipendente infatti ottiene una somma di denaro che viene restituita in un tempo prestabilito mediante una cessione di due quinti della propria retribuzione netta: questo vuol dire che l’importo della rata di ammortamento sarà pari a un massimo del 40 per cento dello stipendio.

data questa caratteristica il prestito delega è altrimenti noto anche con il nome di cessione del doppio quinto. le principali caratteristiche del prestito delega nello schema sintetico qui in basso vengono riassunti i principali punti che connotano il prestito delega a dipendenti pubblici, un finanziamento non finalizzato garantito dal contratto di lavoro a tempo indeterminato e dalla busta paga: rimborso tramite cessione di due quinti dello stipendio (40 per cento del totale)  possibilità di cedere fino al 50 per cento della retribuzione in presenza di altre trattenute in busta paga  rata fissa e costante per tutta la durata dell’ammortamento  piani di ammortamento compresi tra 24 e 120 mesi finanziamento a firma singola, senza bisogno di garanti, fideiussioni o altre garanzie reali nessun giustificativo di spesa  richiedibili anche con cessione del quinto già in corso  possibilità di finanziamento per protestati, cattivi pagatori e pignorati  opportunità di rinnovo anticipato copertura assicurativa obbligatoria su rischio vita e impiego come richiedere il prestito delega è molto semplice richiedere il prestito delega per dipendenti pubblici

 basta recarsi presso un istituto di credito, società finanziaria o agenzia di intermediazione, presente sia fisicamente sul territorio che operante on line, e rilasciare i seguenti documenti necessari per avviare la fase istruttoria: copia del documento di identità codice fiscale o tessera sanitaria ultime due buste paga in aggiunta possono essere richiesti il certificato di stipendio, se non viene fornito direttamente dall’ente presso cui si lavora, o il modello di dichiarazione dei redditi. se non vi sono ulteriori problematiche, entro pochi giorni dalla consegna della documentazione viene dato il via libera al finanziamento. al lavoratore viene sottoposto il contratto di finanziamento, contenente in maniera chiara e trasparente tutte le voci di costo connesse al prestito (durata dell’ammortamento, importo della rata, tan, taeg, costo dell’assicurazione e di eventuali oneri fiscali e spese di commissione), e una volta apposte le firme si può procedere all’erogazione del credito, che avviene tramite bonifico bancario sul conto corrente oppure assegno vidimato.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Cessione Del Quinto Milano data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)